PRODOTTI TIPICI Basilicata

 

© 2010 prodottidopigp.it

 

 

     
     
   
   
REGIONE Basilicata

 

 

Entra nel Forum e discuti con gli altri utenti sulle novità e curiosità del mondo dei prodotti DOP IGP in Italia ...

 

Prodotti DOP IGP Basilicata
Guida alle Aziende produttrici DOP IGP Basilicata

Forum prodotti tipici

registra la tua azienda

Prenota ora e gratuitamente la nostra guida alle aziende produttrici a marchio DOP e IGP prenota ora!

 

 

 

 

 

Prodotti DOP Basilicata e IGP

Elenco dei produttori a marchio DOP IGP della Basilicata. Olio DOP, Salumi, Formaggi, Fagioli, Melanzane, Peperoni, Pane.

DOP IGP Basilicata
menu homepage informativa registrati contatti
area login PASSWORD DIMENTICATA login PASSWORD DIMENTICATA
registrati nel nostro database dei produttori Basilicata


Caciocavallo Silano DOP


Il Caciocavallo Silano DOP è un formaggio a pasta filata prodotto lungo l’intera dorsale appenninica meridionale ma tipico dell’area silano-calabrese. È ottenuto con latte vaccino scaldato a una temperatura di 36-38 °C e addizionato di caglio di vitello o di capretto per farlo coagulare. Dopo la rottura della cagliata, la massa casearia viene prima fatta spurgare, poi è lasciata maturare per tre o quattro giorni e infine viene immersa per alcune ore in acqua calda per la filatura. Seguono la formatura, la salatura in salamoia e la stagionatura, che si protrae per un periodo compreso tra quindici giorni e diversi mesi. Le forme vengono poi legate a coppie e appese a cavallo di una pertica orizzontale, da cui il nome del formaggio. Il Caciocavallo Silano può presentare forma ovoidale, sferica, a goccia o a tronco di cono, e può essere provvisto o meno di testina; è ricoperto da una crosta liscia e sottile che tende a divenire più scura, coprendosi di muffe e assumendo consistenza più compatta con il prolungarsi della stagionatura; la pasta è semidura, omogenea, bianca ed elastica in gioventù, paglierina, dura e scagliosa nelle forme stagionate; il colore tende a essere più carico in corrispondenza della crosta. Il sapore, aromatico, è dolce nel formaggio poco stagionato, intenso e talvolta pungente con l’affinamento. Se intero si conserva in cantina; una volta affettato va riposto in frigorifero e avvolto in carta per alimenti per proteggerlo dall’aria. (corrieredellasera)

ELENCO PRODUTTORI di Caciocavallo Silano DOP


Canestrato di Moliterno IGP


Il ”Canestrato di Moliterno”, uno dei formaggi lucani piu’ caratteristici, ha conquistato per l’Italia una nuova indicazione geografica protetta (Igp) contro imitazioni e falsi in Europa. Bruxelles infatti, ha dato oggi il via libera definitivo all’iscrizione nel registro europeo delle Denominazione e Indicazione geografiche protette (Dop e Igp) di un formaggio la peculiarita’ risiede nella fase di stagionatura, nelle caratteristiche cantine, le fondaci che si trovano a Moliterno. Il formaggio viene prodotto con latte di pecora e capra allevate prevalentemente a pascolo brado: l’ampia zona di produzione del latte infatti, ricalca gli antichi percorsi della transumanza delle greggi. Per la sua produzione, la cagliata viene pigiata in fuscelle (dal nome Canestrato) di cui rimane il segno sulla crosta una volta che il formaggio e’ stato stagionato. Tendenzialmente dolce e delicato all’inizio della stagionatura, successivamente evolve verso caratteristiche organolettiche piu’ accentuate e piccanti, dal sapore forte ed aromatico. La zona di produzione e’ costituita da una sessantina di Comuni situati in provincia di Potenza e di Matera (Basilicata). Ora il ”Canestrato di Moliterno Igp” e’ ufficialmente nella lista dei circa 900 prodotti che rappresentano l’eccellenza dell’agroalimentare europeo, in cui l’Italia e’ leader. (ansa)

ELENCO PRODUTTORI Canestrato di Moliterno IGP

 

Pecorino di Filiano Dop


Il latte ovino e caprino, con cui si produce questa specialità di Filiano, viene riscaldato in contenitori di rame e addizionato di caglio di agnello o capretto. La cagliata ottenuta, rotta in grani fini con mestoli di legno, viene travasata in contenitori di giunco e pressata manualmente, per poi essere scottata nel siero. La successiva salatura avviene tramite immersione in salamoia. Dopo l’asciugatura delle forme in locali areati, ha luogo l’affinamento che si protrae per circa otto mesi.

Il Pecorino di Filiano si presenta in forma cilindrica, con peso variabile tra i 2 e gli 8 chilogrammi. La crosta, dalla conformazione rugosa, è gialla tendente all’aranciato, mentre la pasta ha un colore paglierino più o meno intenso e compatto. Il sapore acquista maggiore pienezza dopo una stagionatura prolungata. (corrieredellasera)

ELENCO PRODUTTORI di Pecorino di Filiano DOP

 


Olio Extravergine di Oliva Vulture DOP


L’ Olio Extravergine di Oliva " Vulture" DOP è ottenuto prevalentemente dalla frangitura della cultivar “ Ogliarola del Vulture” (70%) a cui si possono affiancare altre varietà, tra le quali la "Coratina”, “Cima di Melfi”, “Palmarola”, ecc.
L’olio extravergine del Vulture possiede singolari qualità organolettiche che lo differenziano dagli altri oli, risultato anche di un connubio ambientale ed agronomico che lo vede “sposato” con la vite Aglianico. Entrambi traggono dai terreni di origine vulcanica e dal microclima omogeneo le caratteristiche che li rendono unici. Ed entrambi sono da sempre legati sia nella tradizione culturale che gastronomica di questa zona della Basilicata. L’Olio extravergine del Vulture si presenta ai suoi assaggiatori limpido, dal colore giallo ambrato con riflessi verdi, il profumo fruttato medio con odore di pomodoro, il sapore fruttato medio di oliva matura, dal gusto dolce mandorlato, leggermente amaro con un nota di piccante. (ssabasilicata)

ELENCO PRODUTTORI di Olio Extravergine di Oliva Vulture DOP

 

Fagiolo di Sarconi IGP


Il Fagiolo di Sarconi nasce da varietà locali di fagiolo Cannellino e Borlotto. Presenta forma ovale o tondeggiante, allungata per il Cannellino, larga per il Borlotto, e colore giallo tenue striato di scuro. Il profumo è appena accennato e vegetale, mentre il sapore è delicato e tendente al dolce. È dotato di polpa morbida e buccia medio spessa. L’ambiente dell’Alta Val d’Agri, dove viene coltivato il Fagiolo di Sarconi, è caratterizzato da un’abbondante presenza di acqua e temperature fresche, che garantiscono a questo legume caratteristiche qualitative di eccellenza. Si trova in commercio sia fresco sia secco. A seconda delle varietà la semina può avvenire tra aprile e luglio; allo stesso modo la raccolta, effettuata ancora oggi a mano, può avere luogo in periodi differenti. (corrieredellasera)

ELENCO PRODUTTORI Fagioli di Sarconi IGP

 


Melanzana Rossa di Rotonda DOP


Piccola e tondeggiante è l'unica varietà che ha al momento ottenuto la protezione transitoria da parte del Ministero delle politiche agricole alimentari e forestali. La sua particolarità sta nella polpa che si mantiene bianca per molto tempo

L'unica varietà di melanzana che si fregia del marchio Dop è la Melanzana Rossa di Rotonda (Potenza), che ha ottenuto la protezione transitoria da parte del Ministero delle politiche agricole alimentari e forestali (decreto del 2 aprile 2008, pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale n. 89 del 15 aprile 2008). Si attende il perfezionamento dell'iter per la registrazione da parte della Commissione europea.
La Melanzana Rossa di Rotonda viene prodotta e coltivata esclusivamente nella provincia di Potenza, in particolare nei comuni di Rotonda, Viggianello, Castelluccio Superiore e Castelluccio Inferiore, situati nella zona del massiccio del Pollino, al confine con la Calabria.
La melanzana rossa di Rotonda è piccola e tondeggiante: all'inizio della maturazione si presenta con un colore arancio intenso con sfumature verdognole e che a fine maturazione assume gradazioni rossastre che la fanno assomigliare a un caco o un pomodoro (non a caso il suo nome dialettale è "merlingiana a pummadora").
Importata probabilmente in Italia dai reduci delle guerre coloniali in Africa, la melanzana rossa ha richiesto in passato di estinguersi, ma oggi è interessata da un processo di valorizzazione da parte di operatori turistici, agricoltori ed alcuni enti istituzionali.
La caratteristica principale della "Melanzana Rossa di Rotonda", che tanto la differenzia dallo standard qualitativo delle altre melanzane prodotte in altre zone, è il basso contenuto di acido clorogenico responsabile dell'imbrunimento della bacca. Il contenuto di acido clorogenico della melanzana comune risulta in media pari a 4300 ppm (parti per milione), nettamente superiore al valore di quello della "Melanzana Rossa di Rotonda" (pari mediamente a 800 ppm). Si tratta di una caratteristica di notevole interesse da parte dell'industria agro-alimentare e conserviera, poiché il basso contenuto di acido clorogenico consente di mantenere per molto tempo la polpa bianca, anche dopo il taglio delle bacche. (aiol)

ELENCO PRODUTTORI di Melanzane Rosse di Rotonda DOP

 


Peperone di Senise Igp


Il “Peperone di Senise” è un ecotipo locale, con caratteristiche particolari che lo differenziano da tutti gli altri ecotipi conosciuti.
La denominazione Peperone di Senise, a Indicazione geografica protetta, è riservata a tre tipi di piccole dimensioni: appuntito, a tronco e a uncino e nell’area senisese è stato costituito un Consorzio di tutela per la salvaguardia e la valorizzazione dei locali ecotipi, esaltati dalle condizione pedoclimatiche del territorio e dalle tecniche colturali tradizionali. La bacca, di colore verde o rosso porpora, è di sapore dolce. Il pericarpo sottile e un basso contenuto di acqua consentono una rapida essiccazione senza che il gambo si distacchi dal frutto..

L’essiccazione avviene secondo metodi locali naturali per mezzo di esposizione indiretta ai raggi solari in lunghi serti appesi in siti soleggiati ed aereati. Un’ultimo passaggio rapidissimo nel forno elimina ogni residuo di umidità ed agevola la eventuale successiva molitura per ottenere la famosa polvere con cui condire i salumi lucani. Vanno anche assaggiati preparati secondo un uso tipicamente lucano, passati in olio bollente e salati. Sono chiamati “cruschi”cioè croccanti, e accompagnano molto bene formaggi e verdure fresche, come fave o insalate.

A Senise si produce anche ottima frutta e verdura, particolarmente ciliege, percoche, pesche, insalate, il pomodoro “costoluto” e la melanzana rossa. La semina avviene dalla terza decade di febbraio alla seconda decade di marzo. Il trapianto si effettua dopo la seconda decade di maggio. La raccolta avviene manualmente a partire dalla prima decade di agosto quando le bacche raggiungono la tipica colorazione rossa. Può essere consumato fresco o conservato.
Tra le principali caratteristiche del prodotto vi è un’altissimo contenuto di vitamina C oltre a buoni contenuti di vitamine A,E,K, e PP.

Con i peperoni di Senise si realizzano numerosi piatti della tradizione contadina, ma il suo uso per eccellenza nelle tradizioni lucane è nella preparazione di salumi pregiati, ai quali conferisce gusto, colore e la garanzia di un’ottima stagionatura. (prodottilucani.it)

ELENCO PRODUTTORI di Peperone di Senise IGP

 


Pane di Matera IGP


Il Pane di Matera è un pane prodotto esclusivamente con semola di grano duro ottenuta da vecchie varietà e assolutamente non semola derivante da organismi geneticamente modificati. Il procedimento per la sua produzione è lungo e dettato da secoli di tradizione e prevede la lievitazione naturale con utilizzo di pasta madre anche se è consentito l'utilizzo di lievito compresso in percentuale non superiore all'1%.
Si tratta di un pane dalla pasta gialla e con pori dalle dimensioni variabili che possono arrivare anche a 60 mm di diametro ed oltre mentre l'aroma ed il sapore sono caratteristici grazie all'utilizzo proprio di semole particolari. Oltre alle forme tradizionali, alta e bassa (denominati pane alto e pane basso), è presente anche la forma a cornetto (forma simile alla brioche dolce);
si presenta all'esterno con una gradevole crosta croccante di colore bruno, e all'interno con una mollica alveolata di colore giallo paglierino.
Infine, un'altra caratteristica di questo pane è la sua prolungata conservabilità, fino a 6 giorni dalla sua produzione. (saporetipico.it)

ELENCO PRODUTTORI di Pane di Matera IGP