PRODOTTI TIPICI Liguria

 

© 2010 prodottidopigp.it

 

 

     
     
   
   
REGIONE Liguria

 

 

Entra nel Forum e discuti con gli altri utenti sulle novità e curiosità del mondo dei prodotti DOP IGP in Italia ...

 

Prodotti DOP IGP Liguria
Guida alle Aziende produttrici DOP IGP Liguria

Forum prodotti tipici

registra la tua azienda

Prenota ora e gratuitamente la nostra guida alle aziende produttrici a marchio DOP e IGP prenota ora!

 

 

 

 

 

Prodotti DOP Liguria

Elenco dei produttori a marchio DOP IGP della Liguria

DOP IGP Liguria
menu homepage informativa registrati contatti
area login PASSWORD DIMENTICATA login PASSWORD DIMENTICATA
registrati nel nostro database dei produttori Liguria


Olio Extravergine di Oliva Riviera Ligure DOP


La coltura dell’olivo in Liguria è attestata fin dall’epoca romana, per poi espandersi nei secoli successivi fino ad arrivare al Settecento, periodo in cui comincia ad assumere i tratti tipici della monocoltura. Ma sono dell’Ottocento la sua espansione definitiva e l’acquisizione di una notorietà commerciale. Ancora oggi portata avanti in maniera tradizionale, l’olivocoltura ligure si identifica soprattutto con l’Olio Extravergine di Oliva Riviera Ligure, commercializzato con le seguenti sottodenominazioni: Riviera dei Fiori, Riviera del Ponente Savonese e Riviera di Levante. (corrieredellasera)

 

ELENCO PRODUTTORI Olio extravergine di oliva Riviera Ligure DOP

 


Basilico Genovese DOP


Il Basilico Genovese DOP presenta foglie di forma ovale e convessa, di dimensioni medio-piccole e colore verde tenue. Il suo profumo è delicato e non presenta quella traccia di menta che invece si riscontra in altre varietà. Viene abitualmente utilizzato per la preparazione del pesto alla genovese, ma può essere anche aggiunto nelle insalate, nelle pizze, nei panini. Il basilico è stato introdotto in diverse aree del Mediterraneo e nella stessa Liguria dai Romani che ad esso attribuivano proprietà curative. Il basilico divenne poi coltura tradizionale ed il suo uso venne esteso anche nell’impiego in cucina. Il nucleo originario di produzione era circoscritto all’areale genovese. Consolidandosi le condizioni favorevoli di mercato per il consumo diffuso di basilico nella preparazione di numerose ricette, tra cui il celeberrimo pesto alla genovese, la zona di produzione si è allargata investendo anche tutta la fascia marittima del territorio ligure. Del basilico si utilizzano solo le foglie, fresche o essiccate. Le foglie fresche del Basilico Genovese DOP rappresentano l’ingrediente principale del pesto, sinonimo e simbolo di Genova e dell’intera Liguria, da alcuni decenni tra le salse più conosciute e diffuse nel mondo. Intere o a pezzetti, grazie al loro fresco sapore sono altresì adatte a piatti a base di uova, come frittate o uova strapazzate; sono eccellenti con il pesce, in particolare con triglie ed aragoste; con verdure mediterranee come melanzane, zucchini, peperoni e pomodori. Le foglie essiccate invece si possono usare per la preparazione di sughi, stufati, e minestre, sono più amarognole e compare il retrogusto di menta. è meglio aggiungere il basilico alle pietanze all’ultimo momento, prima di servirle, sminuzzando il basilico con le dita, poiché il basilico tende a perdere rapidamente il suo prezioso sapore. (taccuinistorici.it)

ELENCO PRODUTTORI di Basilico genovese DOP